Millefoglie senza latte e uova

  • Pronta in: 1 ora e mezza + 2 ore in frigo
  • Quantità: 6 persone
  • Difficoltà: Molto facile
  • Tipo: Classico
Vota questa ricetta
(22 Voti)
post di presentazione: Millefoglie vegan
Millefoglie senza latte e uova Millefoglie senza latte e uova

Ingredienti:

Per la base e la copertura:
2 rotoli di pasta sfoglia di forma rettangolare
zucchero a velo vanigliato q.b.

Per la crema chantilly vegan:
100 grammi di crema di riso per bambini
100 grammi di zucchero a velo vanigliato
500 millilitri di latte di soia
150 millilitri di panna vegetale zuccherata
40 grammi di margarina vegetale
1 limone

Preparazione:

Tagliare ogni rotolo di pasta sfoglia in due parti uguali (parallelamente al lato corto) in modo da ottenere quattro rettangoli, quindi bucherellarli accuratamente su tutta la superficie con uno stecchino da denti o i rebbi di una forchetta. Cospargerli di zucchero a velo con un colino per il latte e infornarli a 180 gradi fino a doratura della superficie, continuando a bucherellarli anche in cottura se in qualche zona la pasta dovesse lievitare.
Nel frattempo, preparare la crema chantilly scaldando il latte di soia in un pentolino o nel forno a microonde e versando in una pentola lo zucchero a velo e la crema di riso. Versare il latte di soia caldo a filo nella pentola mescolando continuamente con una frusta in modo da non creare grumi, quindi, continuando a mescolare, mettere la crema sul fuoco e aggiungervi la buccia del limone a pezzi interi (evitando la parte bianca, che risulterebbe amara) e la margarina. Appena la crema avrà raggiunto l'ebollizione, toglierla dal fuoco e metterla a raffreddare a bagnomaria, sempre mescolando.
Montare la panna vegetale con uno sbattitore per uova o una planetaria e aggiungerla alla crema fredda a poco a poco, con un cucchiaio di legno, facendo lievi movimenti dal basso verso l'alto per evitare che si smonti, quindi togliere i pezzi di buccia di limone.
Sistemare su un piatto da portata il primo strato di pasta sfoglia, versarvi sopra un terzo della crema spargendola su tutta la superficie e continuare così fino a concludere con il quarto strato di pasta sfoglia che andrà cosparso di zucchero a velo con un colino da latte.
Lasciar riposare la millefoglie in frigorifero almeno due ore prima di servirla.

Varianti: è possibile aggiungere alla crema chantilly senza latte e uova delle scaglie di cioccolato o delle fragole tagliate a pezzetti per aggiungere un tocco personalizzato al dolce.

Curiosità:

Vanilla slice triumphTradizionalmente una millefoglie è composta da tre strati di pasta sfoglia e due strati di crema pasticcera. In questo caso ve ne proponiamo una versione più "alta" per semplicità di utilizzo dei rotoli di pasta. L'esatta origine di questo dolce è sconosciuta: se ne rinvengono le prime tracce nel libro "Cuisinier françois" di François Pierre de La Varenne del 1651. In seguito la ricetta è stata perfezionata da Marie-Antoine Carême che, alla fine del diciottesimo secolo, definiva la ricetta di "antiche origini". La torta millefoglie è molto nota in Australia, dove allo zucchero a velo in superficie si sostitisce una glassa lucida o fondente. Addirittura questo dolce è oggetto di una particolare gara annuale, il "Great Australian Vanilla Slice Triumph" dove si compete per la miglior millefoglie del Paese. La torta migliore, secondo le regole, è quella che "una volta assaggiata, riveli una crema dalla struttura cremosa e liscia e un equilibrio di gusto fra il gusto della vaniglia e la pasta croccante, sormontata da una glassa liscia e lucida, o fondente".


Condividi


Autore:

9 commenti

  • Link al commento Chiara Martedì, 03 Marzo 2015 10:55 inviato da Chiara

    Ciao Nina! Non è una leggenda metropolitana! ;)
    Nei negozi bio o specializzati trovi diversi tipi di panne veg da montare e vanno benissimo, alcune sono addirittura già montate!

  • Link al commento Claudia Domenica, 04 Gennaio 2015 21:20 inviato da Claudia

    Ciao, mi chiamo Claudia, ed ho provato a preparare la torta millefoglie insieme a mia madre.
    Io però ho modificato qualcosa:
    nella crema ho aggiunto alcune gocce di cioccolato fondente e sopra non ci ho sparso lo zucchero a velo ma un po' di cacao in polvere.
    Comunque la torta è venuta benissimo.

  • Link al commento Nina Venerdì, 26 Dicembre 2014 11:20 inviato da Nina

    Ciao. Il fatto che la panna vegetale monti è una leggenda metropolitana?

  • Link al commento Chiara Giovedì, 24 Ottobre 2013 17:20 inviato da Chiara

    Grazie Andrea! ;)

  • Link al commento Chiara Giovedì, 24 Ottobre 2013 17:19 inviato da Chiara

    Ciao Silvia! Perdona il mio ritardo: la pasta sfoglia nella sua ricetta originale contiene il burro, ma normalmente viene preparata con grassi vegetali che la rendono più digeribile. E' il caso di tutti i tipi di pasta sfoglia in commercio e della maggioranza di quelli che trovi nelle pasticcerie. All'estero, invece, soprattutto in Francia e nei paesi anglosassoni (Stati Uniti compresi), si usa correntemente il burro. A presto! :)

  • Link al commento silvia Giovedì, 17 Ottobre 2013 15:27 inviato da silvia

    scusate l'ignoranza... ma la pasta sfoglia non è un concentrato di burro? e il burro non è un latticino?!? Devo fare un dolce per un amico intollerante e non vorrei fare stupidate....

  • Link al commento Andrea Martedì, 01 Ottobre 2013 22:19 inviato da Andrea

    Bellissima ricetta, grazie Chiara!!

  • Link al commento Chiara Mercoledì, 29 Maggio 2013 09:37 inviato da Chiara

    Ciao Roberto!
    Perdona il ritardo della mia risposta: il dolce va bene per una decina di persone, considerando porzioni medio/piccole! Facci sapere se ti è piaciuto! :)

  • Link al commento roberto veg Venerdì, 24 Maggio 2013 09:17 inviato da roberto veg

    ciao, volevo sapere per quante persone vale questa ricetta? ho una festa di compleanno e saremo una decina di persone..

Lascia un commento

Il codice HTML non è permesso.


Trascina le tessere di "puzzle" e ricomponi l'immagine

Il nostro sito, come tutti gli altri, utilizza i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Informativa